venerdì 22 marzo 2019

Richiesta visita dei consiglieri comunali presso l'istituto Ungaretti di Melzo






Da: Gargantini Claudio
Inviato: venerdì 22 marzo 2019 12:15
 
Oggetto: richiesta visita dei consiglieri comunali presso l'istituto Ungaretti di Melzo

Care e cari consiglieri, la presentazione della classe digitale ai genitori delle 5 del comprensivo Margherita Hack presso l’Istituto Ungaretti di Melzo di Mercoledì 20 da parte della dirigente  dr.ssa Strignano , dei docenti e dei ragazzi dell’istituto di Melzo ha suscitato profondo interesse.
Presentazione utile  sottolineato dal fatto che dall’anno prossimo questo innovativo metodo educativo prenderà piede anche presso alcune prime classi della medie di Piazza Unità d’Italia.
A questo proposito invito il Presidente della Commissione Istruzione a fissare una visita presso l’istituto Ungaretti dei consiglieri comunali cosi da conoscere meglio il nuovo metodo che porterà benefici all’apprendimento dei nostri ragazzi e lustro alla città

Grazie per l’attenzione
Claudio Gargantini
Consigliere comunale.




mercoledì 6 marzo 2019

Gelso d'Oro alla Pro Loco

31 ottobre 2018


Preg.mo Sindaco
Dr. Ermanno Zacchetti
Sindaco del Comune di Cernusco sul Naviglio
e per conoscenza ai membri della commissione Gelso d’Oro


Oggetto: Proposta di candidatura al Gelso d’oro 2018

In qualità di consigliere comunale di Cernusco sul Naviglio, desidero porre all’attenzione l’opera svolta in questi anni dall’associazione di promozione sociale Proloco Città Cernusco sul Naviglio.

Istituita e fondata nel 2009 grazie al coraggio e all’impegno di Sonia Granoli e Corrado Assi, nel 2014 è stata presa in mano da un gruppo di volontari, che con l’entusiasmo hanno continuato il cammino seminato dai fondatori, mettendo a frutto le proprie competenze e provenienze. In questi anni sul territorio la Proloco ha organizzato eventi culturali e di intrattenimento, dalla Calza della pace al Carnevale, dalla Caccia botanica al Parco dei Germani alla Colazione km Zero alle Energiadi dell’Istituto Comprensivo Montalcini, dalla festa delle API al taglio della Zucca, dai corsi popolari di chitarra e di teatro per adolescenti alla Christmas Run, cercando di valorizzare il territorio, dai luoghi storici alle persone, dalle leggende alle associazioni.

Fra gli obiettivi principali della Proloco, è la costruzione di un network culturale e di cittadinanza attiva sul territorio, tra le associazioni e tra i cittadini. Obiettivo che è stato parzialmente raggiunto grazie alle partnership costruite in questi anni con le associazioni come Impronte Diverse, la Filanda, Banca del Tempo, Baratto del libro, AVO e Antiscivolo sempre in borsa, GIT di Banca Etica della Martesana, ACLI, Caritas ambrosiana, Legambiente Adda-Martesana, Emergency, Slow Food, SpazioNua.  Forum del terzo settore della Martesana.

Con questo spirito di networking, la Proloco partecipa al Laboratorio Cittadino insieme a Filanda, Impronte Diverse e altre associazioni, organizzando la festa di Halloween del 31 ottobre. Nel 2015 è stata organizzata la “Leggenda della maledizione del Naviglio” ispirata al libro di Giorgio Perego, nel Parco Trabattoni. Un laboratorio che ha visto 100 persone coinvolte, tra attori in scena e persone dell’organizzazione nel backstage, con la partecipazione di 1000 cittadini cernuschesi. Nel 2016 è stata organizzata “Ciak si gira” in Filanda, con la partecipazione di oltre 500 cittadini, numero limitato dallo spazio al chiuso.

Nell’ambito della rete associativa, sono stati organizzati i Carnevali del 2015,  2016 e 2017.
Nel 2015 un corteo itinerante con animazioni in varie piazze, partendo da Piazza Ghezzi sino ad arrivare a Piazza Unità di Italia. Un corteo partito con il motoclub di Cernusco che all’inizio dell’area ZTL ha passato il testimone alla Banda de Cernusc, sino alla festa finale sul palco in Piazza Unità di Italia.
Nel 2016 sono stati organizzati due eventi: un anteprima all’Auditorium Maggioni, grazie alla partecipazione di Gabriele Mele e la Casa Meravigli per narrare in modo teatrale, le leggende e la storia della Martesana, alternato dal coro Mladi diretta dalla professoressa Bianca Raule.
L’evento del Carnevale si è ripetuto poi in Auditorium, a causa del maltempo, con maschere e animazioni legate alle leggende della Martesana, dal drago Tarantasio al conte Biancani. Una animazione ravvivata dalla presenza di Clown Albicocco dell’associazione “Un abbraccio che non trema”, a cui è stato versato quanto raccolto dall’iniziativa della Proloco che ha coinvolto alcuni panifici nell’iniziativa “Un dolce che non trema”.

Il focus di questi ultimi 3 anni, impostato dal nuovo Consiglio di Amministrazione, è l’affermazione di un atteggiamento etico nelle azioni che si promuovono, a partire dai termini amministrativi. Così la Proloco ha aperto un conto corrente in Banca Etica ed è stato deliberato di diventare soci entro il 2017. Insieme al GIT di Banca Etica e ad alcune associazioni, è stato organizzato nel 2013 lo spettacolo “Pop economics” sulla follia e i danni della finanza speculativa, e nel 2017 lo spettacolo “Noi siamo il suolo, noi siamo la terra” per affrontare i temi dei danni dell’impatto umano sulla natura e sulle risorse naturali.

Perché etica per la Proloco, significa anche sensibilizzare la città sui temi dell’agricoltura sostenibile, attivando iniziative insieme agli apicoltori cernuschesi, che nel 2016 si sono uniti in un Gruppo, promuovendo progetti come il Prato Fiorito nell’area del Fontanone o Bee School, progetto proposto alla scuola primaria. Insieme a loro e ai produttori km zero come Biocorbari, Pollastri e Cascina Nibai in particolare, sono state organizzate 3 edizioni della cosiddetta festa delle Api “Le vie del miele”, che ha avuto anche quest’anno un bel successo nella giornata del 23 settembre. Un evento che vede anche la partecipazione dei commercianti che allestiscono le loro vetrine con palloncini gialli e neri. In particolare nel 2017, è stata lanciata l’iniziativa “Assaggi di miele” in cui 11 esercizi hanno proposto un dolce o un gusto al gelato con il miele.

Da due anni all’interno del Natale solidale, la Proloco organizza una marcia non competitiva tra le vie e i parchi di Cernusco, a ridosso delle feste natalizie, una sorta di babbo running chiamata Christmas Run. Un evento che ha visto la partecipazione di normodotati e diversamente abili, bambini in carrozzina e anche cani al guinzaglio. Un evento che promuove l’inclusione sociale sul campo, insieme all’RDS La Parolina, Enjoj Care e altre associazioni del territorio. Mutuando lo spirito solidale, nel 2015 parte del ricavato è stato versato all’associazione Parada i ragazzi di Bucarest mentre nel 2016 è stato versato a Emergency.

Inoltre dal 2017 la Proloco ha aderito al progetto Ecomuseo della Martesana, perché crede nel lavoro di community integrata sull’asse del Naviglio, e sull’organizzazione pianificata sui Comuni intorno a Cernusco. Perché crede che il Naviglio Martesana sia una risorsa fondamentale per Cernusco e tutti i Comuni attraversati dall’opera ingegnata da Leonardo da Vinci.

La Proloco insieme ad Anniverdi e Coefra, presidia l’Infopoint, che ospita anche la Ciclofficina.
Nell’ambito del recupero del Parco Comi, la Proloco ha proposto iniziative come “Water games” all’interno di InMartesana, “Il cammino delle donne” in occasione della giornata internazionale delle donne e la festa di apertura e chiusura dei corsi proposti nell’Infopoint. In partenza è stato proposto il corso popolare di chitarra tenuto dal musicista Ruggero Marazzi, e poi nel 2016 è stato avviato il teatro per adolescenti tenuto dal professore Marco Pertica. I partecipanti al corso musicale hanno presenziato allo spettacolo di aprile 2017 “Impronte sonore”, mentre quelli di teatro hanno presentato uno spettacolo teatrale “Calandrino e la pietra magica” in 2 giornate che ha visto un pubblico di oltre 500 persone.

Oltre all'attenzione al mondo etico, con la sfilata di moda etica Made in Salento,    ponte tra nord e sud, segnaliamo anche l’ Amicizia stretta con la Pro Loco di Melpignano in Salento e con la Fondazione La notte della Taranta , dove siamo sempre ospiti da ormai 3 anni, Eccellenza che rappresenta l'Italia nel mondo .
Inoltre nel 2018 abbiamo partecipato alla Marcia della Pace Perugia Assisi con le Acli condividendo i valori.


L’impegno culturale e sociale svolto a 360 gradi, rappresenta un valore aggiunto per il Comune di Cernusco sul Naviglio e la sua cittadinanza dove la Pro Loco sostiene sempre meglio il   marketing territoriale  messo in campo  dalla nostra Amministrazione Comunale nel promuovere il nostro territorio e la nostra bella città.

Per questi motivi, propongo la Proloco per essere insignita del Gelso d’oro 2019.


Claudio Gargantini
Consigliere comunale

sabato 16 febbraio 2019

Project financing . I conti economici del progetto di finanza proposto da Enjoy


Project financing . I conti economici del progetto di finanza proposto da Enjoy

Dopo l’analisi politica e sportiva, fatta nel precedente articolo,  ecco alcuni numeri a sostegno della bontà del progetto.

L’investimento di Enjoy è di 2.461.527 euro  investimento totalmente a carico dell'operatore, che non và confuso con il contributo in conto gestione che il comune  verserà  e sarà  di 325.000 +iva. Ma Cosa vuol dire in conto gestione?   Vuol dire che questi soldi vengono dati  al gestore  per lo spazio che lo stesso   lascia al comune  in modo da  permettere alle associazioni sportive di continuare a pagare le tariffe comunali a prezzo calmierato, prezzo ricordiamo molto basso e inferiore di quanto pagano le associazioni sportive per esempio nel comune di Milano, infatti nelle varie fasi della trattativa e dialogo con gli uffici Enjoy si era resa disponibile a rifiutare il contributo per applicare tariffe calmierate e ben al di sotto dei prezzi di mercato.

Per fare degli esempi un campo da calcio in sintetico ultima generazione a 11 con luci e spogliatoio veniva proposto a  25 euro  ora, valore di mercato dai 130-150 €, mentre il palazzetto a 20€ ora contro un  valore di mercato di 55-60 euro. Qui   è mancata un attenta analisi   da parte dell’Amministrazione sui costi-benefici   che avrebbe verificato se questa ipotesi avrebbe fatto risparmiare soldi pubblici in quanto scegliendo questa formula, che avrebbe richiesto un integrazione da parte dell’Amministrazione per coprire la differenza tra ciò che le Associazioni sportive oggi pagano e la quota da versare al gestore, si sarebbe  però evitato l’esborso del  conto gestione di 325.000 + iva. 
In questo caso l’ Amministrazione ha scelto invece  la formula del conto gestione mentre in tutti i casi l’esborso da parte delle Associazioni non sarebbe variato.

Ad oggi il Comune   per la gestione complessiva del Centro sportivo spende circa 500.000 euro (iva inclusa) che comprendono la gestione, le manutenzioni, vedi presidi antincendio, l’elettricista, la gestione del pilomat dell’ingresso   , il costo delle  utenze, etc... e con il centro nelle condizioni che conosciamo... vedi pilomat rotti da 2 mesi.
Con la gestione derivante dal Project questi costi saranno completamente a carico del gestore  e le manutenzioni(vedi pilomat all'ingresso del centro sportivo spesso fuori uso) saranno immediate ed efficaci.

Aggiungiamo comunque che escludendo il  Rugby e il Tennis non presenti nella proposta di Enjoy  il comune grazie al Project  risparmierà circa 38.000 euro all'anno, oltre che 71.000  di nuove utenze dei nuovi fabbricati che non dovrà pagare.

Non solo risparmierà ma sono aumentate anche le ore a disposizione del comune e delle associazioni che si evince mettendo a confronto il piano attuale  da quello presentato da Enjoy  sull'occupazione spazi.

In ultimo ribadiamo e ricordiamo  che le opere sono tutte a carico del proponente il progetto di finanza senza alcuna fidejiussione o contributo comunale (che poteva arrivare fino al 49% degli investimenti) che significa rischio zero per Amministrazione.  Anzi se il vincitore del bando dovesse fallire dopo la costruzione delle opere il comune godrebbe gratis dell’intero investimento e dei nuovi impianti, senza dover dare tra l'altro il contributo di gestione.

Questo a differenza della piscina dove   l’Amministrazione si ritroverebbe a pagare il mutuo, di cui il  comune ha fatto da garante con 4.6milioni di euro nel caso Enjoy dovesse fallire.

Possiamo dire quindi che anche a livello economico, oltre che a livello di politica sportiva,  il progetto sta in piedi contro una mai arrivata proposta di investimento totalmente pubblico. Il comune potrà dirottare queste risorse economiche su altri servizi o strutture a partire dai nuovi campi di Rugby e dall’ implementazione del Centro sportivo di Via Boccaccio.

Claudio Gargantini
consigliere comunale Cernusco sul naviglio 
Cernusco Civica

giovedì 7 febbraio 2019

Lo sport unisce anche il consiglio comunale di Cernusco sul Naviglio

Lo sport unisce e guarda avanti. Ed è per questo che il miglioramento del centro sportivo di via Buonarroti è sempre più una realtà grazie alla condivisione di intenti di maggioranza (PD) e opposizione (Lega, Forza Italia, lista Gianluigi Frigerio e Cernusco Civica)  che hanno approvato nel consiglio comunale di lunedi 4 febbraio il Project Financing proposto da Enjoy e portato in consiglio comunale dall'Amministrazione Zacchetti  per la ristrutturazione e la gestione del Centro Sportivo comunale di Via Buonarroti
Contrari al Project  il  Movimento 5 stelle , Sinistra x Cernusco e La Città in Comune  insieme a  Vivere Cernusco che si è astenuto 

Il progetto approvato prevede : 
  • il rifacimento dei due campi di calcio in  SINTETICO   che aumenteranno il loro utilizzo  e l’efficacia del gioco.
  • un nuovo blocco SPOGLIATOI necessari per un miglior servizio alle società sportive. 
  • il rifacimento del campo di CALCETTO  con relativa  COPERTURA   
  • un NUOVO BOCCIODROMO CON AREA TEMPO LIBERO    
  • Uno SPAZIO LUDICO- SPORTIVO di tappeti elastici,  ovvero  un sano divertimento per i ragazzi che può essere utilizzato anche in chiave agonistica sportiva per gli allenamenti delle società sportive. 
  • Una CUCINA e PUNTO COTTURA  


Tutto questo prevede una gestione efficace e puntuale in stile centro natatorio comunale  ENJOY center  ,sempre garantendo  il maggior utilizzo  delle ore del centro alle Societa' Sportive ai prezzi calmierati concordati con l' Amministrazione.  

Il tutto per un investimento privato di  2.461.527 euro 
Un intervento che oltre a migliorare le strutture  aumenterà  i posti di lavoro, la sicurezza, l'accessibilità ai disabili e   soprattutto la sua gestione. 

Certo avremmo visto di buon grado l'inserimento nel Project anche del tennis insieme alla costruzione di un nuovo campo in terra rossa cosi da rendere omogeneo il perimetro di intervento ma per questo dovremmo attendere un nuovo bando. 
Come    vediamo   utile anche l'inserimento nel centro  di una club house con ristorante-pizzeria per dare una miglior servizio a tutti i frequentatori del centro sportivo e delle scuole adiacenti.

Il nostro centro sportivo si  candida a diventare un eccellente  centro sportivo  grazie al Project  e alle novità annunciate dall'Amministrazione che prevedono lo spostamento del  campo da baseball   a fianco di quello di softball lungo il naviglio per lasciare spazio  al nuovo stadio del Rugby che insieme a un nuovo campo   a nord del centro sportivo con nuove tribune potrebbe diventare centro federale del Rugby che permetterebbe cosi il rientro del calcio nello stadio Gaetano Scirea e al nuovo campo in terra rossa che migliorerebbe il nostro centro tennistico. Tutto questo  mantenendo gli standard qualitativi e gestionali del centro natatorio comunale Enjoy Center.

Sono rispettabili anche le preoccupazioni espresse dai consiglieri  riguardante il  possibile maggior traffico e i posteggi ma penso che proprio il maggior afflusso al centro darà una spinta a trovare le migliori soluzioni per rendere fruibile al meglio  il centro sportivo. 

Non spaventano nemmeno i cantieri che saranno presenti nel 2020 quando Cernusco sarà Città Europea dello Sport in quanto  i benefici che le società sportive e i cittadini avranno del futuro Centro sportivo  sono nettamente superiori ai possibili disagi che incontreremo per strada. 

Va ringraziato   il proponente del Project  Enjoy  che crede allo sviluppo del nostro centro sportivo ed ha già saputo ampiamente dimostrare capacità imprenditoriali e gestionali nel progetto realizzato anni fa con l'Amministrazione riguardante il centro natatorio comunale. 
In tutto questo vanno ringraziati gli uffici comunali con i loro dirigenti che hanno seguito la  presentazione del Project  oltre alla Consulta dello Sport che ha  dato parere positivo al progetto. Ora verrà pubblicato il bando pubblico per aggiudicare i lavori.


Il passato e il futuro si chiama partenariato pubblico e privato che permette grazie agli investimenti privati rinnovi strutturali e nuove realizzazioni  nei centri sportivi pubblici con notevoli miglioramenti sia strutturali che gestionali. 
In questa direzione si potrà lavorare anche per il futuro campo da Rugby, per il centro tennistico  e per lo sviluppo del centro sportivo di via Boccaccio.

Diciamo quindi che Lunedì scorso  si è consumata una bella pagina di consiglio comunale dove il bene comune ha prevalso sugli equilibri di maggioranza e di partito.
Possiamo ben dire che  questa volta lo sport  e la buona politica hanno  unito e vinto insieme. 

Claudio Gargantini 
consigliere comunale Cernusco sul naviglio 
capogruppo Cernusco Civica








Lasciami un tuo segno. Grazie

Grazie per i commenti lasciati. Vi chiedo una cortesia, lasciate la vostra firma, un riferimento, almeno il nome, magari la mail. La vita non è solo questione di merito e di metodo, ma anche e soprattutto una questione personale. Le cose che si dicono, come si dicono, acquistano sapore se riferite a un volto, a un nome.Ciao Claudio.



mail claudiogargantini@alice.it

cell. 335.6920669

fax 06.418.69.267